• di Lino Rialti

Preso l'aggressore dell'infermiera di Napoli


E' stato arrestato il violentatore dell'infermiera di 48 anni. Era successo a Napoli, in pieno giorno, alle 15.


Si tratta di un immigrato irregolare del Senegal, bloccato poi dalle forze dell'ordine del locale commissariato della Polizia di Stato. La donna, dopo aver concluso il proprio lavoro in una struttura impegnata nell'assistenza ai malati post-covid), attendeva un bus in corso Arnaldo Lucci e si trovava da sola su una panchina nei pressi del Metropark. qui l'aggressore le si è avvicinato ed ha messo in pratica il suo progetto criminoso.


Un vero e proprio incubo durato oltre 45 minuti, racconta la vittima. La donna ha notato passare anche una persona, ha implorato aiuto, ma questa si è allontanata senza intervenire. Solo l'arrivo del bus, con l'intervento dell'autista ha posto termine alla squallida azione.


L'aggressore si trova attualmente ristretto in carcere in attesa di giudizio.


Una veloce riflessione su una vicenda che vede, come troppo spesso accade, immigrati irregolari. Al termine di questo periodo emergenziale, forse, sarebbe il caso di porre in essere una azione di attento vaglio delle presenze di persone immigrate ed una conseguente opera di regolarizzazione dei soggetti volenterosi, meritevoli e produttivi accompagnata da una massiccia azione di rimpatrio dei clandestini non idonei alla convivenza in un paese che non ha necessità di criminali e facinorosi.

#violenza #violentata #donne #donna #stupro #immigrato #immigrati #immigrazione

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Chi sono

Mi interesso di tutto e scrivo da sempre. Difficilmente non ho un'opinione su di un argomento. Sono iscritto da quasi trent'anni all'Ordine dei giornalisti.

IMG-9934.jpg