• di Lino Rialti

Silvia Romano è a casa



Silvia Romano è arrivata in Italia, all'aeroporto romano di Ciampino ed ha trovato ad accoglierla il premier Conte e il ministro di Maio e ha poi abbracciato a lungo i genitori e la sorella. Silvia Romano è scesa dalla scaletta dell'aereo, indossando una veste islamica verde. Indossava anche una mascherina.

Silvia Romano si è fatta fotografare, sempre disponibile e sorridente. Si sono potuti vedere i suoi familiari, ovviamente , visibilmente commossi.

Nel quartiere dove abita, a Milano in via del Casoretto, applausi degli abitanti usciti sui balconi e campane in festa.

All'ingresso del condominio diversi cartelli con scritto: "bentornata a casa Silvia", e anche "le brigate volontarie per l'emergenza salutano Silvia".

La volontaria venticinquenne è stata liberata ieri dai servizi di intelligence italiani, somali e turchi dopo essere stata rapita il 20 novembre del 2018 in Kenya. Ad accoglierla sulla pista sarà il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio.


"Sono stata forte e ho resistito. Sto bene e non vedo l'ora di ritornare in Italia", aveva detto poco dopo la liberazione. Silvia è stata liberata a 30 chilometri da Mogadiscio.


Silvia Romano è stata nelle mani dei suoi rapitori per ben 18 mesi, era stata rapita nel villaggio di Chacama, 80 chilometri da Nairobi, dove stava svolgendo il suo programma di aiuti alla popolazione poverissima per conto della ONG marchoigiana Africa Milele.


Venne prelevata a forza da un gruppo di uomini e portata via con una motocicletta. L'ipotesi più accreditata all'inizio è stata quella di un rapimento della criminalità comune a scopo estorsivo che poi avrebbe ceduto Silvia ad altri, oltre confine in Somalia ad un gruppo di jihadisti di al Shabaab.


In realtà i tre dei responsabili del blitz, poi arrestati, balordi e poco professionali, sarebbero stati assoldati e finanziati proprio da un gruppo islamista legato a Al-Shabaab.


Silvia Romano verrà ascoltata, nei prossimi giorni, dai pm di Roma che avevano aperto un fascicolo sulla vicenda ed avviato l'indagine che avrebbe portato alla sua liberazione.


Il Presidente Mattarella, commentando la notizia del suo ritorno in patria ha commentato: "La notizia della liberazione di Silvia Romano è motivo di grande gioia per tutti gli italiani. Invio un saluto di affettuosa solidarietà a Silvia e ai suoi familiari, che hanno patito tanti mesi di attesa angosciosa. Desidero esprimere riconoscenza e congratulazioni agli uomini dello Stato che si sono costantemente impegnati, con determinazione e pazienza, tra tante difficoltà, per la sua liberazione Bentornata, Silvia!".


#silviaromano #liberata #cooperante #kenya #intelligence #servizi #mattarella

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Chi sono

Mi interesso di tutto e scrivo da sempre. Difficilmente non ho un'opinione su di un argomento. Sono iscritto da quasi trent'anni all'Ordine dei giornalisti.

IMG-9934.jpg