• di Lino Rialti

Si riapre il 3 giugno, se tutto andrà bene


La data fatidica è quella di venerdì prossimo, 29 maggio. Se a quella data, il monitoraggio darà risultati incoraggianti, allora si potrà riaprire anche tra le regioni.


Infatti, gli spostamenti tra le regioni, sono il prossimo passo verso la normalizzazione. C'è stato, sull'argomento, un incontro a Palazzo Lombradia, ieri pomeriggio, tra il ministro per gli affari regionali Boccia e il governatore lombardo Fontana.


Boccia e Fontana congiuntamente spiegano che "Ci siamo confrontati in termini di carattere generale, sulla situazione della Lombardia e dell'intero Paese e abbiamo condiviso quanto sia importante non abbassare la guardia. Gli sforzi compiuti dai lombardi e dagli italiani sono stati grandi e non possono essere vanificati".


Ieri sera Francesco Boccia ha ribadito: "Prima del 3 giugno è prevista una valutazione dei dati del monitoraggio che farà il ministro Speranza, che ha preso sempre decisioni che non sono mai state semplici e oggi lo sono ancora di meno. Valuteremo tra giovedì e venerdì. C'è un sistema condiviso dalle regioni, che trasmettono ogni giorno tanti dati. Se l'Italia sarà tutta a basso rischio il 3 si rimette in cammino anche perché c'è l'idea di riaprire le frontiere con i paesi europei, ma sempre con grande cautela, perché non possiamo vanificare i sacrifici che abbiamo fatto".


Si analizzeranno i numeri della Protezione Civile e gli esperti della tasck force realizzeranno una proiezione. Se tutto rientrerà nelle condizioni sperate verrà dato il via alla cosiddetta Fase 2 piena.


Il problema sono i possibili passi falsi, le superficialità dei cittadini, soprattutto dei giovani, ma non solo, che potrebbero provocare una risalita della curva dei contagi. Questo è proprio lo scenario che si vuole scongiurare visto che porterebbe ad ulteriori azioni di chiusura e di lockdown con ricadute economiche devastanti. Sono state riviste le linee guida, e, come si legge nel documento in possesso e pubblicato dal Corriere della sera, qualora lo scenario epidemiologico dovesse peggiorare, le misure indicate "potranno essere rimodulate, anche in senso più restrittivo".



#Fase2 #riapertura #boccia #fontana #lockdown #fine

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Chi sono

Mi interesso di tutto e scrivo da sempre. Difficilmente non ho un'opinione su di un argomento. Sono iscritto da quasi trent'anni all'Ordine dei giornalisti.

  • Twitter Black Round

© 2023 la riproduzione, anche parziale, è riservata

La collaborazione a La Mollica è da intendersi gratuita e senza alcun corrispettivo salvo accordi scritti preventivamente pattuiti.