• di Lino Rialti

1° luglio: l'Europa apre le frontiere


La comunicazione era molto attesa perché fa parte dell'atteso ritorno alla normalità: dal prossimo primo luglio l'Europa, gradualmente permetterà l'accesso ai cittadini extra-Ue. Quindi potremo cominciare a sperare di tornare a rivedere i turisti americani, australiani e di tutto il resto del mondo muoversi per le nostre città.


L'annuncio è di Josep Borrel, Alto Rappresentate della Ue che ha commentato: "Vari Stati membri stanno riaprendo le frontiere interne" ed il resto degli Stati membri dovrebbero aver aperto le loro frontiere interne "entro questo mese di giugno".


Come già annunciato l'Austria aprirà il 16 giugno il confine con l'Italia, unica raccomandazione del Governo di Vienna, "l'invito alla cautela per la Lombardia", come confermato dal ministro degli Esteri Alexander Schallenberg che ha detto, con un certo sarcasmo "Oggi abbiamo aperto una grande finestra verso la libera circolazione non dimenticare il buonsenso facendo la valige". Vienna consentirà da martedì viaggi in 31 paesi europei complessivamente, ad eccezione di Svezia, Gran Bretagna, Portogallo e Spagna.


Il ministro della salute austriaco, Rudolf Anschober ha fatto i "Complimenti Italia", commentando i dati epidemiologici. "Diverse regioni italiane - ha aggiunto - hanno superato alcuni lander austriaci, grazie al duro lavoro svolto finora".


La Germania toglierà i controlli alle frontiere nei confronti dei cittadini dell'Ue dal 16 giugno, ha detto il ministro dell'Interno tedesco Seehofer.


Per la Spagna i controlli nella circolazione aerea continueranno fino al 21 giugno, per una questione di "reciprocità". Chi arriverà in Germania dai paesi Ue e dalla Svizzera non dovrà più sottoporsi alla quarantena.


Prove generali di ritorno alla normalità, anzi di adeguamento al "new normal".

#aperturafrontiere #europa #frontiere #turisti

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Chi sono

Mi interesso di tutto e scrivo da sempre. Difficilmente non ho un'opinione su di un argomento. Sono iscritto da quasi trent'anni all'Ordine dei giornalisti.

IMG-9934.jpg