• di Lino Rialti

Addio Pau Donés, uomo della tolleranza


Pau Donés, uomo della tolleranza, dell'umanità, dell'allegria, uomo contro le barriere fisiche e razziali, che trovava la bellezza nelle differenze, cantante e leader del gruppo Jarabedepalo, è morto. Aveva 53 anni e da cinque combatteva contro un cancro, era nato a Montanuy, piccolo comune della Frangia d'Aragona, meno di 300, abitanti ai piedi dei Pirenei . A darne la notizia, sui social, la famiglia che ha anche ringraziato il personale medico che ha seguito Pau sino all'ultimo.

Ma vogliamo ricordarlo per quello che ha dato, le sensazioni intense, la musica orecchiabilissima spesso diventata vero e proprio tormentone. Nel 1996 l'album di debutto, La flaca, titolo di uno dei brani contenuti nel disco che fu la canzone dell'estate 1997. Un successo inarrestabile, continuato poi con Depende (1998), De Vuelta y Vuelta (2001) o Bonito (2003). L'ultimo album, Traga o escupe, risale alla fine di maggio.

Donés aveva fondato i Jarabedepalo all'inizio degli anni '90, voleva una band di musica latina che coniugasse la esperienza cantautorale catalana, il rock, il reggae, il flamenco e la musica cubana dalla quale prendeva ispirazione soprattutto per le basi.

Dal passato turbolento alla sicurezza di una posizione fortunata da star della musica, unico suo cruccio, forse alla fine risolto, la relazione conflittuale con la figlia, che fino all'ultimo aveva tentato di sanare, invitandola a passare con lui del tempo nella

sua casa di Formentera.

#PauDonés #morto #Jarabedepalo

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Chi sono

Mi interesso di tutto e scrivo da sempre. Difficilmente non ho un'opinione su di un argomento. Sono iscritto da quasi trent'anni all'Ordine dei giornalisti.

  • Twitter Black Round

© 2023 la riproduzione, anche parziale, è riservata

La collaborazione a La Mollica è da intendersi gratuita e senza alcun corrispettivo salvo accordi scritti preventivamente pattuiti.