• Lino Rialti

Al Serraj chiede l'intervento di Onu ed Europa per la Libia





Il presidente libico Fayez al Serraj tenta la carta diplomatica. In una lettera aperta pubblicata stamane sul quotidiano la Repubblica, afferma "Il nostro governo non si arrenderà mai e non permetterà che in Libia sorga una dittatura, di nessun genere. Oggi chiedo che le nazioni europee e l'Unione europea ci sostengano nel realizzare questa visione. Chiedo che l'Onu continui a sostenerci nello sforzo di unire i libici e di lavorare a una soluzione politica, come ha fatto".


Al Serraj cita poi i "rapporti storici di antica data" della Libia con l'Italia e sottolinea che la "Libia non dimenticherà i Paesi che sono stati accanto al suo popolo nei momenti più duri; renderemo omaggio a quei Paesi e stabiliremo forti basi di futura cooperazione".


Nel frattempo, il nostro ministro degli Esteri Luigi Di Maio è in volo per la Turchia e si incontrerà con il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu, scopo dell'incontro stimolato dai turchi, sullo sfondo delle difficili relazioni con la Libia, le relazioni commerciali di scambio. La Turchia teme di rimanere isolata e fuori dal traffico commerciale e turistico vista la sua deriva autoritaria e tenta di tessere tele coi singoli stati europei. Alla Turchia interessano poi le concessioni per la trivellazione di idrocarburi nel Mediterraneo.


Due giorni fa il governo guidato da Al Serraj, riconosciuto dall'Onu, aveva invitato una delegazione turca per discutere. Di Maio era già stato in Turchia all'inizio di quest'anno in vista della conferenza di Berlino sulla Libia. La Turchia vuole riconquistare il ruolo strategico di terra di passaggio e di collegamento tra l'est e l'ovest e tra il sud ed il nord del mondo, ma molto deve lavorare, per potersi fregiare di questa mansione: il rispetto dei diritti umani, della libertà di stampa e di espressione, di culto e di parità di genere sono solo alcuni degli aspetti che stridono sotto il vessillo della mezza luna rossa stellata.


6 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti
Chi sono

Mi interesso di tutto e scrivo da sempre. Difficilmente non ho un'opinione su di un argomento. Sono iscritto da quasi trent'anni all'Ordine dei giornalisti.

  • Twitter Black Round

© 2023 la riproduzione, anche parziale, è riservata

La collaborazione a La Mollica è da intendersi gratuita e senza alcun corrispettivo salvo accordi scritti preventivamente pattuiti.