• Lino Rialti

I cinque fatti del giorno (13 agosto 2020)



I contagi da Covid-19 sono ancora in aumento, siamo arrivati a 481 in un solo giorno, sembra che stiamo per entrare nella seconda ondata, proprio come già successo in Francia, nei Paesi Bassi ed in Germania. Intanto ieri sono stati 10 i morti. E così il Governo pensa di prendere alcuni provvedimenti al fine di tentare di contenere la diffusione del virus. Tra le azioni urgenti, è allo studio una stretta sulle discoteche, in vista del Ferragosto, un allargamento della lista di paesi dai quali è istituito il divieto di ingresso, tra i quali la Colombia, ed una nuova politica diagnostica con tampone per chi torna da quattro Paesi europei: Croazia, Grecia, Malta e Spagna. Su tutte queste azioni, però, almeno la metà dei Governatori delle Regioni sarebbe contrario. Certo che andando in ordine sparso non si arriverebbe da nessuna parte.



Sono stati sospesi Elena Murelli e Andrea Dara, i deputati leghisti che dopo aver chiesto avevano ottenuto il bonus Covid destinato a soccorrere le partite iva e gli autonomi in crisi per il blocco dovuto alla pandemia da Coronavirus. "Dopo aver ascoltato e verificato le rispettive posizioni, si conferma il provvedimento della sospensione", lo ha dichiarato il capogruppo della Lega alla Camera Riccardo Molinari. E' stato appurato che entrambi i deputati hanno percepito il bonus Inps di 600 euro. "Pur non avendo violato alcuna legge" ha comunque sottolineato Molinari "è inopportuno che parlamentari abbiano aderito a tale misura e per questa ragione abbiamo deciso e condiviso con i diretti interessati il provvedimento della sospensione. E' comunque incredibile che i vertici dell'Inps non abbiamo versato ai lavoratori che aspettano da marzo quanto dovuto e che abbiano invece versato a chi non era in difficoltà. In qualsiasi altro paese i parlamentari sarebbero stati sospesi ma il presidente dell'INPS sarebbe stato licenziato". Intanto il Garante per la protezione dei dati personali ha inviato una richiesta di informazioni all'Inps e ha aperto una istruttoria in ordine alla metodologia seguita dall'Istituto rispetto al trattamento dei dati dei beneficiari del bonus Covid per le partite Iva e alle notizie diffuse al riguardo. E così la commissione Lavoro della Camera è convocata venerdì alle 12 per l'audizione informale in videoconferenza di Pasquale Tridico, presidente dell'istituto di previdenza, stiamo a vedere, che paghi chi ha scoperchiato il calderone e non i miserabili, che nonostante uno stipendio da 13 euro netti mensili hanno chiesto ed ottenuto il sussidio?



Kamala Harris ha debuttato ieri in pubblico, in un video, ed è subito entrata nell'agone politico: "Ora l'America ha bisogno di azione. Nel mezzo di una pandemia, il presidente sta tentando di strappare via il sistema sanitario. Mentre le piccole imprese chiudono, lui agevola i ricchi donatori. E quando la gente ha invocato sostegno, lui ha usato i gas lacrimogeni". E così, con queste parole dirette la neo candidata dem alla vicepresidenza, attacca Donald Trump. La Harris è stata scelta da Joe Biden, per correre assieme a lui, per la Casa Bianca. Nel video si presenta, racconta la sua storia personale, familiare. Racconta della madre, una ricercatrice medica indiana, che divorzio' dal marito giamaicano quando Kamala aveva sette anni. Le difficoltà umane e materiali di questa vicenda hanno forgiato il carattere e la determinazione di Kamala, già da allora, tempo nel quale maturò la decisione di divenire avvocato e successivamente entrare in politica. "Mia madre sapeva che stava allevando due figlie afroamericane che sarebbero state trattate differentemente per come apparivano", spiega. "Crescendo, ogni volta che restavo turbata da qualcosa mia madre mi guardava negli occhi e mi chiedeva: quindi, cosa farai ora?". Ieri, ha poi debuttato dal vivo, in una scuola superiore del Delaware, al fianco di Joe Biden: "Siamo in una battaglia per l'anima di questa nazione. Ma insieme, è una battaglia che possiamo vincere", ha twittato la sen. Kamala Harris, a poche ore dal suo debutto pubblico con Joe Biden. E per tutta risposta Biden ha ritwittato: "Se io e Kamala Harris saremo eletti erediteremo numerose crisi, una nazione divisa ed un mondo nel caos. Non avremo un minuto da perdere. È esattamente questo il motivo per cui l'ho scelta: è pronta a guidare dal primo giorno".



L'Italia, terreno fragilissimo ed instabile, non resiste alle bordate del maltempo ingigantite dal riscaldamento globale: tre persone sono morte, ieri pomeriggio, a causa di una frana a Chiareggio (Sondrio), in Valtellina. Lo comunica Azienda Regionale Emergenza Urgenza della Lombardia. Una vettura è stata investita da una massa di detriti, roccia e fango staccatasi dal versante soprastante la strada di montagna e che ha spinto la macchina nel greto di un torrente. Le persone morte sono una donna, un uomo e una bambina, un altro bambino, di 5 anni, portato in codice rosso in elicottero all'ospedale Papa Giovanni XXIII.



Beppe Grillo ritorna, forse anche per poco, e si prende la scena, rivuole il "suo" movimento, come lo aveva pensato, sognato: "senza sedi né tesori". E così posta una sua missiva sul suo seguitissimo blog, il titolo dice molto: "Dite al treno che io passo una sola volta". Sul post si legge: "E' parecchio tempo che sono in disparte perché si dicono un sacco di cose su cui preferisco non essere immischiato. Ma ci terrei a dire che io ho fatto parte di un sogno che si è realizzato del M5s che oggi governa, partendo da un'idea di rete e di un movimento senza sedi, senza tesori, senza soldi partendo proprio dall'idea che la rete è l'intelligenza condivisa". Un post per riportare sulla retta via il Movimento che, grazie a chi lo sta guidando ora, sembra volersi trasformare, quasi a voler diventare un partito, proprio come quelli che il Movimento originario, alla nascita, era determinato a smontare e fare a pezzi. Un post, questo, per tornare a suonare la carica, un post per svegliare gli eletti, un post accorato per ri-motivare i simpatizzanti, un post per lanciare la sua idea di "infrastrutturazione" digitale dell'Italia ma in cui non manca di fare un cenno anche alle dinamiche interne del M5s dopo le indiscrezioni su una riunione dei 5 Stelle in cui si sarebbe tornati ad invocare la costituzione di un partito M5s. Grillo che ricorda: "adesso, solo adesso, abbiamo l'opportunità di fare scelte coraggiose, sostenendo lo sviluppo digitale dell'Italia con una visione industriale e di lungo periodo. Infrastrutture e competenze digitali, infatti, sono un elemento imprescindibile per rendere il nostro Paese competitivo sui mercati internazionali e generatore di sviluppo. Lo sviluppo digitale dipende adesso da noi: è il momento giusto per fare un piano industriale, non un piano finanziario".


0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Chi sono

Mi interesso di tutto e scrivo da sempre. Difficilmente non ho un'opinione su di un argomento. Sono iscritto da quasi trent'anni all'Ordine dei giornalisti.

IMG-9934.jpg