• Lino Rialti

I cinque fatti del giorno (15 luglio 2020)



1) L'apertura spetta di diritto alla notizia su Autostrade: alla fine di un consiglio dei ministri fiume, durato tutta la notte ed una serie di lettere da parte di Società Autostrade, contenenti proposte sempre più convincenti, è stato trovato l'accordo. Viene sancito un passo indietro dei Benetton, anche se graduale ed in sei o sette mesi, ed Aspi diverrà una public company. Quindi, i Benetton cederanno il pacchetto di maggioranza e si accontenteranno di un 10/12% di Aspi per poi andare a regime con quote ridottissime. E' stata stabilita una revisione complessiva della concessione, dai risarcimenti alle tariffe. Comunque la barra del timone, il Governo, la tiene salda ed il premier Giuseppe Conte ha annunciato, per bocca di un ministro che, fino all'ultimo tiene l'arma della revoca: "Se gli impegni assunti questa notte non vengono rispettati, sarà revoca".



2) Tra 12 giorni l'azienda americana biotech Moderna, prima al mondo, inizierà l'ultima fase di test sul vaccino contro il Coronavirus. Infatti, in un comunicato, l'azienda ha annunciato che il 27 luglio prossimo entrerà nella fase finale dei test al quale parteciperanno 30 mila persone, metà riceverà una dose da 100 microgrammi, l'altra metà riceverà un placebo. Il 27 ottobre verranno raccolti i risultati finali, così da poter verosimilmente, iniziare la produzione e l'inoculazione su vasta scala. Prima di questa notizia, il noto immunologo americano Anthony Fauci, il membro più autorevole della task force della Casa Bianca contro il Covid-19, aveva dichiarato che un vaccino per il coronavirus sarebbe dovrebbe essere pronto "entro il prossimo anno, anno e mezzo". Staremo a vedere.



3) Intanto il Presidente Usa Donald Trump ha firmato le sanzioni alla Cina per Hong Kong. Lo ha comunicato in una conferenza stampa alla Casa Bianca. La legge, approvata all'unanimità dal Congresso, prevede sanzioni per i dirigenti cinesi che applicano le nuove regole di sicurezza repressive a Hong Kong e per le banche che hanno attività con loro. Oggi scadevano i termini. Trump ha anche aggiunto che considera la Cina "pienamente responsabile" per aver nascosto il Coronavirus e averlo diffuso nel mondo.



4) In Italia continuano a scendere i nuovi casi di contagio da Coronavirus: ieri erano 114, il giorno prima erano stati 169, per un totale di 243.344 positivi. In aumento i decessi: sono stati 17, rispetto ai 13 del giorno prima, per un totale di 34.984 morti. Sono 335 i guariti di ieri, il giorno prima erano stati 178, che raggiungono un totale di 195.441. In calo gli attuali positivi: sono 12.919, -238 rispetto a l'altro ieri. I 17 casi di decesso sono così ripartiti: 3 in Lombardia, Piemonte e Toscana, 2 Emilia Romagna, Veneto e Liguria, 1 in Abruzzo e nel Lazio. Nella giornata di ieri sono stati effettuati 41.867 tamponi, in aumento rispetto ai 23.933 di ieri, per un totale di 6.004.611 dall'inizio della pandemia. Questi i dati salienti del bollettino della Protezione Civile.



5) I 13 migranti positivi al Covid-19, sbarcati a Roccella Ionica, sono stati trasferiti, nella notte, con un autobus della Croce Rossa italiana, dopo un viaggio di sette ore senza soste, all'Ospedale Militare del Celio di Roma. Rimangono ancora in Calabria 11 migranti, risultati negativi ai test, ma ancora in quarantena. Intanto il Governo ha fatto rafforzare la vigilanza presso le strutture di accoglienza per migranti, sia per scongiurare atti di intolleranza della popolazione che disordini tra migranti.


0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Chi sono

Mi interesso di tutto e scrivo da sempre. Difficilmente non ho un'opinione su di un argomento. Sono iscritto da quasi trent'anni all'Ordine dei giornalisti.

IMG-9934.jpg