• Lino Rialti

I cinque fatti del giorno (24 agosto 2020)



Coronavirus in Italia: sempre in crescita il trend con la escalation dei contagi per la Covid-19. I nuovi positivi ieri sono stati 1.210, erano stati 1.071 sabato. I morti, invece, sono stati 7, in aumento rispetto a sabato quando erano state 3 ma meno di venerdì quando erano stati 9. I guariti, ieri, 267 che portano il totale a 259.345, mente il totale dei decessi è di 35.437. Il totale degli attualmente positivi è di 18.438, in aumento di 935 unità. Sono invece 47 i ricoverati in più con sintomi, per un totale di 971, con un incremento di 5 persone in terapia intensiva, 69 in tutto, rispetto a sabato. In isolamento domiciliare sono in 17.398, con un aumento di 883 persone. Il numero dei tamponi sono stati circa 67 mila, 10 mila in meno di sabato. Sono cinque le regioni che hanno superato ieri i cento contagiati, la Lombardia torna la prima Regione per contagi con 239 nuovi casi, seguita dal Lazio con 184, dal Veneto con 145, dalla Campania con 138 e dall'Emilia Romagna con 127. Sempre bassa l'età media dei contagiati sotto i 50 anni.



Migranti: braccio di ferro, tra Nello Musumeci, Governatore della regione Sicilia ed il Governo centrale. Musumeci ha firmato, nella notte, l'ordinanza che prevede che "Entro le 24 di domani tutti i migranti presenti negli hotspot e in ogni centro di accoglienza della Sicilia dovranno essere improrogabilmente trasferiti in strutture fuori dall'isola". Musumeci ha dichiarato che l'ordinanza si è resa necessaria perché "allo stato non è possibile garantire la permanenza nell'Isola nel rispetto delle misure sanitarie di prevenzione del contagio". Nell'ordinanza infatti si legge che "La Regione Siciliana, mediante le A.S.P. territorialmente competenti, mette a disposizione delle autorità nazionali il personale necessario ai controlli sanitari per consentire il trasferimento dei migranti in sicurezza". L'ordinanza, appare lampante, che rappresenti una forzatura, che si potrebbe definire elettorale, in vista degli appuntamenti elettorali si settembre, anche per nascondere gli insuccessi di Musumeci in Sicilia, infatti "quella dei migranti" fanno sapere dal ministero dell'Interno, "è una materia di competenza statale, un'ordinanza regionale dunque non può incidervi". Il Governo ed in particolare il ministero dell'Interno "non vuole polemizzare con Musumeci, sapendo anche che la Sicilia è sottoposta ad una pressione migratoria eccezionale che si sta facendo il possibile per allealleggerire". Sono in arrivo due traghetti dove far salire i migranti che necessitano di quarantena.



Maltempo: ieri pomeriggio il Veneto è stato colpito da un violento nubifragio che ha colpito in particolare le province di Verona, Vicenza e Padova. Grandine e pioggia torrenziale e giù più di 500 alberi, i Vigili del fuoco hanno ricevuto centinaia di richieste di intervento, tanto che sono stati inviati rinforzi da Venezia e Rovigo. I Vigili del Fuoco sono al lavoro soprattutto per liberare cantine e piani terra sommersi dall'acqua e dal fango. Cortina è isolata da una valanga di fango e detriti che ostruisce la strada d'accesso alla località turistica. La provincia di Verona è la zona più colpita per la caduta di alberi e allagamenti. Oltre alla città di Verona interessati i comuni di San Pietro in Cariano, Castelnuovo del Garda, Lazise, Pescantina, Bussolengo, Sant'Ambrogio di Valpolicella con danni da valutare per la produzione viti vinicola. Il Presidente della Regione del Veneto ha annunciato che sta per firmare la dichiarazione dello stato di crisi per il Comune di Verona e altri comuni del Veronese.



Il presidente degli Stati Uniti d'America, Donald Trump, la spunta sull'uso del plasma convalescente. Dopo lo stop di alcuni medici tra cui Antony Fauci, dato nei giorni scorsi, la Food and Drug Administration, l'Fda, ha concesso l'autorizzazione all'uso di emergenza del plasma di soggetti convalescenti nel trattamento contro la Covid-19. Lo ha annunciato, proprio Trump, in una conferenza stampa alla Casa Bianca. "E' un annuncio storico", ha detto, definendola una "terapia potente". Nella conferenza stampa Trump ha fatto un appello ai guariti affinché donino il loro plasma: "Invitiamo tutti i guariti dal Covid-19 a donare il plasma per contribuire ad usarlo nelle cure". I pericoli dell'uso del plasma sono molteplici, se non ben controllato infatti, ed in emergenza potrebbe succedere, soprattutto negli Stati uniti dove i nuovi contagi sono circa 120.000 al giorno, il plasma potrebbe aiutare a combattere il Coronavirus ma potrebbe contagiare il malato facendolo venire in contatto con altre malattie anche mortali, soprattutto quando il quadro clinico è compromesso.



Russia: Alexei Navalny, il leader dell'opposizione russa, è ancora in coma e in prognosi riservata in Germania, dopo essere stato trasferito dalla Siberia dove probabilmente era stato avvelenato. Durante il viaggio in Siberia, sarebbe stato sottoposto ad un'estesa sorveglianza da parte del Governo russo, prima di sentirsi male. Lo si legge sul quotidiano The Guardian che cita quanto riportato dal quotidiano russo Moskovsky Komsomolets che cita fonti di polizia: "I servizi di sicurezza sono inclini a credere che se gli eventi legati ad un avvelenamento si sono verificati, probabilmente si sono verificati in aeroporto o in aereo", scrive il giornale russo. Secondo il Guardian, la fuga di notizie è stata pilotata proprio per dimostrare che Navalny non è stato avvelenato in città. Ma di veleno si sarebbe trattato, oramai sarebbe chiaro.


In breve:

*In una sola settimana due fronti di incendi fuori controllo in California hanno distrutto oltre 400.000 ettari di vegetazione e centinaia di abitazioni, per lo più nell'area attorno alla Baia di San Francisco. Cifre che fanno di queste due ondata di fuoco la seconda e la terza più grave della storia del Golden State. Lo rende noto il National Weather Service, il servizio meteo statunitense.

*L'ex primo ministro ucraino Yulia Tymoshenko è in condizioni serie, con febbre molto alta, dopo essere risultata contagiata dal Coronavirus. Lo riportano diversi media internazionali. La notizia è stata confermata dalla sua portavoce, che non ha tuttavia reso noto se la politica sia o meno ricoverata. L'Ucraina ha registrato un forte aumento delle infezioni questa settimana, con 2.328 nuovi casi segnalati sabato. Il numero complessivo di infezioni ha raggiunto 104.958 e sono 2.271 i morti.

*Oggi triste anniversario, quattro anni dal terremoto e ieri Papa Francesco all'Angelus ha detto: "Domani si compiono anche quattro anni dal terremoto che ha colpito l'Italia centrale. Rinnovo la preghiera per le famiglie e le comunità che hanno subito maggiori danni - ha proseguito - perché possano andare avanti con solidarietà e speranza". "E mi auguro che si acceleri la ricostruzione - ha aggiunto il Pontefice - affinché la gente possa tornare a vivere serenamente in questi bellissimi territori dell'Appennino".


0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Chi sono

Mi interesso di tutto e scrivo da sempre. Difficilmente non ho un'opinione su di un argomento. Sono iscritto da quasi trent'anni all'Ordine dei giornalisti.

IMG-9934.jpg