• Lino Rialti

I cinque fatti di oggi



1) Nuovo record negli Usa, 66.528 contagi in 24 ore e 760 decessi secondo la John Hopkins University per Covid-19. I casi giornalieri di coronavirus a livello globale hanno ampiamente superato la soglia dei 220.000 venerdì scorso segnando un nuovo record dall'inizio della pandemia: è quanto pubblicato dal sito dell'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms), che in sole 24 ore ha registrato il 10 luglio 228.186 contagi confermati nel mondo. In questi giorni, nel mondo, muoiono circa 5.300 persone al giorno per Covid-19.



2) Autostrade per l'Italia ha presentato il piano per scongiurare il ritiro della concessione governativa di gestione della rete autostradale. Si tratta di una proposta del valore di 3,4 miliardi. Il M5S ha fatto sapere che: "Non è sufficiente". In pratica si tratta di maggiori risarcimenti e abbassamento delle tariffe sulla percorrenza delle autostrade del 5%. La nuova proposta dell'azienda porterebbe da 3 a 3,4 miliardi i risarcimenti, tra indennizzi e manutenzione straordinaria e prevederebbe 7 miliardi di manutenzioni e 13,2 di investimenti. E' in atto l'analisi approfondita della proposta, l'esecutivo è spaccato tra chi vorrebbe accettarla e chi con in testa i Cinquestelle, non ne vorrebbe nemmeno parlare e vorrebbe buttare all'aria il tavolo e revocare la concessione.



3) Scontro sullo stato d'emergenza. Il governo sarà in Aula martedì. La presidente del Senato, Elisabetta Casellati, è contraria ma annuncia il voto di martedì sul'intenzione del governo di procedere alla proroga di sei mesi dello stato di emergenza e commenta: "Ora Parlamento è l'invisibile della Carta". Dall'altra parte dell'emiciclo Zingaretti: "Il Pd sostiene ogni scelta del governo". Di Maio: "Italia ha bisogno di stabilità, mai come ora". L'opposizione con Lega e Forza Italia urlano al golpe.



4) Donald Trump ha usato per la prima volta in pubblico una mascherina contro il Coronavirus visitando l'ospedale militare Walter Reed a Bethesda, Maryland, a pochi chilometri dalla Casa Bianca. Le immagini sono state trasmesse dalla tv Usa ed hanno subito fatto il giro del mondo. Trump, in effetti, era stato pizzicato in mascherina già un'altra volta ma nel corso di una visita ad una fabbrica, qualche settimana fa, e le ragioni allora erano state dichiarate diversamente, ossia per motivi igienici.



5) La Polonia oggi è al via voto. Si tratta del ballottaggio per le presidenziali. E' un testa a testa tra il presidente uscente Andrzej Duda ed il sindaco di Varsavia Rafal Trzaskowski. I sondaggi confermano il testa a testa. L'ago della bilancia è tutto sulla punta della matita degli indecisi, il 7,7% degli aventi diritto al voto. Secondo l'instituto demoscopico Kantar, il sindaco Trzaskowski avrebbe recuperato terreno negli ultimi giorni e sarebbe adesso addirittura in lieve vantaggio: Duda riceverebbe infatti il 45,9% dei voti e Trzaskowski il 46,4%. I seggi chiuderanno alle 21. I risultati saranno importanti: se vincerà Trzaskowski segneranno una linea netta di rottura con un avvicinamento all'Europa e con un processo di modernizzazione verde e per l'uguaglianza dei diritti di tutti e per la libertà, compresa quella d'opinione e di stampa, se verrà riconfermato il frugale, nazionalista, liberticida Duda, la Polonia sprofonderà in un altro mandato da dimenticare, col rischio di innescare un processo pericoloso in Europa, soprattutto ora con la crisi da Covid-19 in atto.


0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Chi sono

Mi interesso di tutto e scrivo da sempre. Difficilmente non ho un'opinione su di un argomento. Sono iscritto da quasi trent'anni all'Ordine dei giornalisti.

IMG-9934.jpg