• Lino Rialti

Il Nero Carminati torna libero




Il Nero, Massimo Carminati, uno dei burattinai perfidi di una vastissima associazione a delinquere sgominata grazie alla luce fatta della famigerata indagine denominata "Mafia capitale", è tornato ieri libero, erano le 13,30 in punto. Ma libero da colpevole, è bene specificarlo. In camicia blu scuro, borsone a tracolla nero, ha preso un taxi ed ha lasciato il carcere di Massama, Oristano, in Sardegna.


L'ex militante dei Nar, ha visto accolta l'istanza di scarcerazione dopo tre rigetti della Corte d'Appello. La scarcerazione è avvenuta, dopo 5 anni e 7 mesi, per "decorrenza dei termini di custodia cautelare in carcere". La Suprema Corte di Cassazione, dopo aver confermato su tutta la linea le accuse, ha però eliminato l'aggravante mafiosa e quindi ha ordinato il ricalcolo della pena che ha portato alla decorrenza dei termini e quindi alla libertà per il criminale ed ex terrorista. Un tecnicismo che ha fatto gridare alla vittoria il team difensivo di Carminati che si sono addirittura allargati sino a dichiarazioni di innocenza del loro assistito.


Il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede ha incaricato degli ispettori di via Arenula per svolgere tutti gli accertamenti in merito alla procedura della scarcerazione.


Spaventosamente, la Giustizia viene tirata per la giacchetta di qua e di la. Questa volta dalle opposizioni che, se da una parte, hanno appoggiato la riforma delle intercettazioni indebolendole ulteriormente, riforma prorogata a settembre, dall'altra gridano allo scandalo quando il sistema estremamente garantista del sistema giudiziario italiano, fa uscire un personaggio sicuramente colpevole per una procedura, comunque, purtroppo, come poi alla fine si vedrà, corretta. "In dubio pro reo": questo sta alla base di tutto. La nostra civiltà proviene di lontano. Dovremmo, però, riformare la Giustizia, perché questa possa definire con certezza il reo e delinearne per intero il profilo della colpevolezza per poi far pagare al colpevole e ristorare dall'altra parte la vittima.


0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Chi sono

Mi interesso di tutto e scrivo da sempre. Difficilmente non ho un'opinione su di un argomento. Sono iscritto da quasi trent'anni all'Ordine dei giornalisti.

IMG-9934.jpg