• Lino Rialti

In Trentino la Lega vuole licenza di uccidere gli orsi




Non sanno chi è ma lo vogliono uccidere. Non sanno se è un maschio, oppure una femmina, se è giovane o vecchio ma il leghista Maurizio Fugatti, presidente della Provincia autonoma di Trento, ne ha decretato la fine, la morte per fucilazione. La colpa? Essere uno dei pochi superstiti tra gli orsi del Trentino. Sono rimasti in 82 esemplari tra grandi e cuccioli e si vuole ucciderne uno, probabilmente a caso, sparare nel mucchio, sacrificarne un esemplare per vendicare una aggressione avvenuta un paio di giorni or sono ai danni di due uomini, Fabio e Christian Misseroni, padre e figlio, che hanno incontrato un orso mentre erano intenti nella ricerca di funghi sul Monte Pellier, in Val di Non.


Il figlio si è trovato, all'improvviso, a tu per tu col plantigrado ed è scivolato in un dirupo seguito dall'orso che gli è salito su di una gamba, il padre, vista la mala parata del figlio ha lanciato pietre all'orso che è fuggito. I due sono andati in ospedale, dove Christian è stato curato per una frattura e per alcune escoriazioni.


Insomma è stata chiara la volontà dell'orso di avvertire e non di uccidere, sarebbe stato facile, ma tant'è, Maurizio Fugatti, ha annunciato che firmerà nelle prossime ore un'ordinanza che prevede l'abbattimento dell'orso, non ancora identificato.


Il dirigente generale della Forestale provinciale, Romano Masè, ha assicurato un'azione di presidio del territorio dove è avvenuta l'aggressione, di informazione alle persone che vivono nella zona. Nel contempo sono stati inviati al laboratorio della Fondazione Mach, a San Michele all'Adige, gli abiti delle due persone ferite, che serviranno ad identificare l'animale attraverso l'esame del Dna.


Come detto, al momento non si sa se si tratti di un maschio o di una femmina, l'ipotesi più plausibile è che si tratti di una femmina che stesse proteggendo la sua cucciolata. Comunque, per avere i risultati, spiegano alla Provincia di Trento, ci vorrà qualche giorno, con i referti si conoscerà il sesso del'esemplare.


82 soggetti sopravvissuti di orso, sono "numeri che mettono in dubbio la possibilità di convivenza dell'orso con l'uomo" secondo Fugatti, ridicolo ma soprattutto triste, se si considera che l'impoverimento dell'ecosistema porta solo disgrazie proprio a noi umani.

Fugatti vuole porre la faccenda all'attenzione del ministro dell'Ambiente Sergio Costa, "per avviare una discussione sulla prospettiva gestionale degli orsi che sta diventando sempre più insostenibile. Vogliamo dialogare con il Ministero, sapendo comunque che noi abbiamo una legge, la 9 del 2018, che ci consente ampi margini di manovra sulla gestione dei grandi carnivori". Insomma vorrebbe avere licenza di uccidere ma comunque, anche senza, farebbe premere il grilletto. Rimaniamo senza parole. La Lega sicuramente non può essere votata alle prossime elezioni, sono pericolosi da tutti i punti di vista. Ricordiamocelo!

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Chi sono

Mi interesso di tutto e scrivo da sempre. Difficilmente non ho un'opinione su di un argomento. Sono iscritto da quasi trent'anni all'Ordine dei giornalisti.

  • Twitter Black Round

© 2023 la riproduzione, anche parziale, è riservata

La collaborazione a La Mollica è da intendersi gratuita e senza alcun corrispettivo salvo accordi scritti preventivamente pattuiti.