• Lino Rialti

La Lega fa terno: sospesa la Sen. Casolati ha preso il bonus



Non c'è due senza tre: infatti c'è il terzo e nuovo caso "bonus" tra i parlamentari della Lega di Matteo Salvini. Avevano fatto clamore i casi dei due deputati Andrea Dara e Elena Murelli, che avevano incassato il bonus per partite Iva. Ma ora è toccato ad un membro del Senato della Repubblica in quota Lega. E' stata sospesa la senatrice piemontese Marzia Casolati. La senatrice leghista, della prima ora, dal lontano 1992, commerciante, torinese, 50 anni, ha ricevuto, anche se già restituito, i 1500 euro del bonus previsto dalla Regione Piemonte quale contributo a fondo perduto per sostenere le imprese colpite dal lockdown per l'emergenza Coronavirus.



Infaticabile sostenitrice delle campagne leghiste, la Casolati è stata eletta in Parlamento per la prima volta nel 2018, nel collegio uninominale di Moncalieri. Comunque dal 1995 titolare del negozio di oreficeria di famiglia (80 anni di attività), ha iniziato l'attività politica come capogruppo nella circoscrizione VIII Torino (attualmente è capogruppo nella circoscrizione I). Insomma senatrice, orefice, forse non era proprio tra i più bisognosi destinatari del bonus che, nell'intento normativo, avrebbe dovuto aiutare chi era in condizioni di stringente necessità dovuta alla contrazione o all'annullamento degli incassi.

15 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Chi sono

Mi interesso di tutto e scrivo da sempre. Difficilmente non ho un'opinione su di un argomento. Sono iscritto da quasi trent'anni all'Ordine dei giornalisti.

  • Twitter Black Round

© 2023 la riproduzione, anche parziale, è riservata

La collaborazione a La Mollica è da intendersi gratuita e senza alcun corrispettivo salvo accordi scritti preventivamente pattuiti.