• Lino Rialti

Mes si Mes no, guardate che sono soldi buoni bimbi miei!


Per fare lo statista è necessaria la statura. Questa dovrebbe essere stata la pensata, il pensiero di molti grillini nel momento di candidarsi. Infatti la loro statura media è molto elevata, sono alti e spesso longilinei, sono giovani, sono forti ed onesti, hemm, quasi tutti, soprattutto se non si guardano i guai di qualche loro familiare, ma bazzecole, e, sicuramente, sono fermi nei loro ideali e irremovibili nelle loro idee. Per esempio, il Mes era visto come il panno rosso per il toro, ora il Mes, che del Mes originale ha solo rimasto il nome, rimane uno strumento diabolico, come un adolescente si ostinano a ripetere: "se dico no è no! Chiaro?!".


Quei poveracci del Pd, ma anche quei naufraghi di Forza Italia, provano a spiegarglielo. Ma niente, non ci sentono. Come tutti i giovani vogliono sbatterci la testa. Il problema che la testa, facendo così, la farebbero sbattere a noi... E così è partito il pressing del Pd per il Mes.


Stavolta è stato il turno di Nicola Zingaretti, in un intervento sul Corriere della Sera. Zingaretti elenca 10 ragioni per chiedere l'utilizzo del fondo: per l'Italia 37,5 miliardi subito per la sanità: "Investire nella ricerca; rivoluzionare e digitalizzare il settore sanitario; dare più centralità a medicina territoriale e distretti; dare più forza alla medicina di base; riformare i servizi per anziani e malati cronici, rivisitando il funzionamento delle Rsa; modernizzare e adeguare gli ospedali; aumentare gli investimenti nel personale sanitario; garantire l'accesso alle terapie; ampliare le borse di studio; aumentare i posti finanziati per gli specializzandi".


Da sole queste ragioni dovrebbero essere sufficienti per far fermare a riflettere qualsiasi testa calda. Vedremo e speriamo bene. Anche Conte è stato da un passo dall'incidente diplomatico con la Merkel, per difendere l'indifendibile posizione di questi ragazzini viziati.


Zingaretti ha chiosato: "Non credo possiamo permetterci ancora di tergiversare. La danza immobile delle parole, slogan, furbizie lasciamoli alle destre, noi dedichiamoci a dare risposte alle persone e ricostruire l'Italia uniti'.


Per M5s replica il viceministro allo Sviluppo Buffagni, indispettito come un adolescente colto a fumare la prima sigaretta: "Il Pd dovrebbe prima spendere i soldi che i loro ministri hanno in portafoglio e che i loro presidenti di Regione hanno per la sanità e non stanno spendendo. Oltre i 16 miliardi che ci sono già per gli investimenti. Il Paese ha bisogno di spendere i soldi stanziati e non di fare campagna su uno strumento che è diventato una bandierina".


Speriamo che i "saggi" del movimento ed i garanti, Grillo in testa, facciano aprire gli occhi a questi testoni.




5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Chi sono

Mi interesso di tutto e scrivo da sempre. Difficilmente non ho un'opinione su di un argomento. Sono iscritto da quasi trent'anni all'Ordine dei giornalisti.

  • Twitter Black Round

© 2023 la riproduzione, anche parziale, è riservata

La collaborazione a La Mollica è da intendersi gratuita e senza alcun corrispettivo salvo accordi scritti preventivamente pattuiti.