• Lino Rialti

Operazione delle Dogane: trovate auto rubate per un milione e mezzo





Auto di lusso rubate e triangolate tra Montreal, in Canada, ed i porti di Mersin, in Turchia e Khoms, in Libia, ma tutte passavano per l'Italia. In Canada venivano rubate, erano auto costose del valore minimo di 50 mila euro ma più spesso superavano i 100 mila.


Si parla di modelli tipo Chevrolet Camaro, Mercedes GLC 4.3 AMG, vari tipi di coupé e Suv, Jeep e fuoristrada Land Rover, Hyundai e Honda.


Queste auto partivano, celate in containers, da Montreal ed erano rubate, in un certo senso su commissione, da persone facoltose, residenti nei paesi di destinazione, che però non erano disposte a pagare il prezzo di listino.


A rompere il giocattolo lussuoso, la Polizia Giudiziaria della Polizia di Frontiera di Fiumicino in collaborazione con quella di Salerno e Gioia Tauro, luoghi di transito delle navi che trasportavano i container che hanno lavorato a stretto contatto con la Polizia canadese.


A Gioia Tauro, questa volta, si è fermato il carico, collocato su quattro cargo ed il personale dell'Agenzia delle Dogane ha sottoposto 25 container a minuziosi controlli, tramite appositi scanner, e analizzato i relativi documenti commerciali di transito. All'interno dei container sono stati passati al vaglio più di 100 veicoli, verificandone i numeri di telaio.


30 auto sono risultate frutto di attività illecita ed oggetto di furto e sono state bloccate e sequestrate. Il valore supera il milione e mezzo di euro. Gli accertamenti continuano e probabilmente altre auto risulteranno di provenienza illecita.


Nonostante la pandemia, i traffici illeciti, di qualunque natura, sono continuati come se nulla fosse, anzi, forse hanno visto un'impennata, dovuta alla convinzione, ovviamente non fondata, che i controlli potessero essere meno stringenti.



0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Chi sono

Mi interesso di tutto e scrivo da sempre. Difficilmente non ho un'opinione su di un argomento. Sono iscritto da quasi trent'anni all'Ordine dei giornalisti.

IMG-9934.jpg