• Lino Rialti

Papa Francesco: Penso a Santa Sofia, sono molto addolorato




Durante l'Angelus di oggi Papa Francesco ha rivolto un breve ma intenso pensiero a quanto sta accadendo ad Istanbul.


Dalla finestra dell'appartamento papale ha detto: "Penso a Santa Sofia e sono molto addolorato". Ovviamente si è riferito alla decisione del Governo turco di trasformare in moschea Aghia Sophia. Santa Sofia, nata basilica bizantina, poi convertita in moschea dopo la conquista ottomana, ora, dal 1935, è un visitatissimo museo.


Così, dopo 85 anni anni esatti, Recep Tayyip Erdogan, in continua ricerca di consensi, realizza un'altra fetta di islamizzazione statale: da museo, l'edificio, diventa moschea.


Il Consiglio di Stato turco, ufficialmente indipendente ma di fatto controllato direttamente dal 12° Presidente della Turchia Erdogan, ha votato all'unanimità l’annullamento del decreto di Mustafa Kemal Ataturk che aveva trasformato in museo il monumento simbolo di Istanbul per "offrirlo all’umanità", dopo quasi 1.500 anni trascorsi come luogo di culto cristiano e poi musulmano.


E così, senza perdere tempo, Erdogan ha tradotto in legge la sentenza con la firma di un decreto che trasferisce l’amministrazione dell’edificio dal ministero del Turismo alla Diyanet, l’autorità statale per gli affari religiosi, che amministra le 80 mila moschee turche.



La "nuova" moschea dovrà, sicuramente, asportare o coprire tutte le opere d'arte presenti, stante la iconoclastia musulmana e la incompatibilità dei preziosi reperti con il culto islamico. Certo, sarà visitabile, ma sicuramente non con la libertà che fino ad oggi era naturale. Un peccato, è proprio il caso di dirlo oltre ad un atto definibile ostile con quel mondo occidentale che, nonostante tutto, i turchi vorrebbero raggiungere, almeno dal punto di vista del partenariato economico. Vedremo chi continuerà ad avere il coraggio di fare affari con queste personcine...

14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Chi sono

Mi interesso di tutto e scrivo da sempre. Difficilmente non ho un'opinione su di un argomento. Sono iscritto da quasi trent'anni all'Ordine dei giornalisti.

  • Twitter Black Round

© 2023 la riproduzione, anche parziale, è riservata

La collaborazione a La Mollica è da intendersi gratuita e senza alcun corrispettivo salvo accordi scritti preventivamente pattuiti.