• Lino Rialti

Ucraina: la guerra è più brutta se sei nero


In Ucraina la guerra è tremenda ma lo è ancor di più se sei nero. Lo slogan nazionalista "Ucraina first" ben si addice alla situazione. Infatti il Presidente dell’Unione africana (e del Senegal) Macky Sall e il presidente della Commissione dell’Unione africana Moussa Faki Mahamat denunciano costantemente, oramai da giorni, il maltrattamento dei cittadini africani che tentano la fuga dalla guerra.



Esiste, infatti, una disparità tra chi fugge dall’Ucraina: i cittadini ucraini che si stanno ammassando alle frontiere europee godono da tempo della esenzione dal visto con i paesi vicini dell’Unione europea, figuriamoci adesso, mentre viene tutt'ora chiesto a chi proviene dalle nazioni africane. Infatti Polonia, Romania ed Ungheria hanno aperto le frontiere ma non per i cittadini africani per i quali Schengen resta, anche contro il volere delle stesse istituzioni comunitarie.



Infatti tutta questa disparità appare fuori luogo anche perché lo stesso commissario europeo per gli Affari interni, Ylva Johansson, ha prontamente aperto le frontiere anche ai cittadini di paesi terzi che vivendo in Ucraina vogliano rientrare nei loro paesi d’origine indifferentemente se proprietari di passaporto Ue o no.



E' questione di violazione dei principi fondamentali del diritto: parliamo del diritto di mettersi in salvo che viene negato per questioni razziali. La Rete è piena di storie terribili, infatti sono più di 75.000 i cittadini africani residenti in Ucraina di cui 16.000 studenti. Questi studenti, che iscritti nelle facoltà di ingegneria o medicina, per la maggior parte, provengono per lo più da Marocco, Egitto, Nigeria e Ghana. Oramai quasi tutti questi cittadini africani si sono mossi per tornare nei loro Paesi, alcuni sono riusciti a passare i confini, parecchi di loro sono fermi alle frontiere o peggio attendono di poter partire come alla stazione di Lviv, nell’Ucraina occidentale, dove sono in alcune centinaia accampati in attesa di una occasione che li faccia partire.

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Chi sono

Mi interesso di tutto e scrivo da sempre. Difficilmente non ho un'opinione su di un argomento. Sono iscritto da quasi trent'anni all'Ordine dei giornalisti.

IMG-9934.jpg